L’industria della moda ha una reputazione tutt’altro che straordinaria quando si parla di diversità, sia dentro che fuori la passerella. Anche se, tradizionalmente, non guardiamo alle campagne pubblicitarie come alla ricerca del tornasole di come i brand stanno facendo in termini di rappresentazione, secondo un nuovo report di The Fashion Spot, queste stanno dimostrando di essere alcune delle immagini più inclusive a venire fuori dal settore, mai.

Dopo aver valutato 187 annunci (che, se si analizza, include 457 casting di modelli), The Fashion Spot ha rilevato che le campagne di stampa dell’autunno 2017 erano complessivamente più razzialmente diverse rispetto alle passerelle corrispondenti delle collezioni. Mentre le passerelle di questa stagione presentavano il 27,9% di modelli non bianchi, le pubblicità avevano il 30,4%. Inoltre, queste immagini sono le più razzialmente diverse mai registrate, dal momento che il sito Web ha iniziato a scricchiolare i numeri nella primavera del 2015. (In quel primo studio, solo il 15,3 per cento dei modelli espressi in pubblicità stampata non era bianco. Oof.)

zingaro Sport - Runway - February 2017 - New York Fashion Week
FOTO: Victor VIRGILE

La sfilata Gypsy Sport 2017, che è stata evidenziata come uno degli spettacoli più diversi di Fashion Month da The Fashion Spot

Tra i marchi leader in questa categoria ci sono Coach (nella foto in alto), le cui pubblicità hanno un cast non popoloso al 67%, e Saint Laurent, il cui cast di quattro persone includeva tre modelli non bianchi: un grande salto per un’azienda che, per 14 anni, non ha lanciato una sola donna di colore nelle sue campagne, secondo The Fashion Spot.

Anche la diversità dell’età ha avuto un forte impulso nelle campagne dell’autunno 2017: le apparizioni dei modelli maturi nelle pubblicità stampate sono aumentate da soli due modelli nella primavera del 2017-14 in questa stagione. (Tra i momenti salienti citiamo Isabella Rossellini che affronta la campagna Sies Marjan e Christie Brinkley che compare nel gruppo di Gap.) Sulla passerella, però, i marchi riflettono più lentamente la fascia d’età della sua base di clienti: i modelli oltre 50 rappresentano solo lo 0,29% di tutti i casting della passerella dell’autunno 2017, secondo il rapporto mensile del Fashion Month di The Fashion Spot di quest’anno.

Simone Rocha - Runway - LFW February 2017
FOTO: Victor VIRGILE

Ci sono alcune categorie che hanno ancora una lunga strada da percorrere in termini di rappresentazioni in stampa. Uno di questi è la diversità delle dimensioni: un misero 2,3% dei modelli lanciati negli annunci stampa quest’anno (che si traduce in 10 donne) erano di taglia extra, nonostante un record di 26 donne in taglia durante il Fashion Month per le collezioni dell’autunno 2017, per il conto di The Fashion Spot. Quando è arrivato il momento di girare le pubblicità di questi abiti, però, Dolce & Gabbana e Vivienne Westwood sono in testa, e hanno scelto rispettivamente Alessandra Garcia Lorido ed Emma Breschi nelle loro campagne..

Un image from Dolce & Gabbana's Fall 2017 ad campaign.

Un altro settore in cui l’industria della moda è ancora carente – sia nella passerella che nella visibilità delle campagne – è l’identità di genere. Tra tutti i dati demografici valutati per questo rapporto, i modelli transgender sono stati il ​​gruppo meno rappresentato, poiché solo sei donne transgender sono state espresse negli annunci di stampa dell’autunno 2017. (Questo è solo l’1,3 percento del totale del modello). Tre di questi sono comparsi nell’ultima campagna di Helmut Lang. Le marche hanno fatto un po ‘meglio quando sono arrivate sulle loro piste, però, con 12 donne transgender lanciate nel corso della stagione, tra cui Stav Strashko, nella foto qui sotto a Marc Jacobs.

Marc Jacobs Fall 2017 Show - Runway
FOTO: Presley Ann

La linea di fondo? Le campagne di moda autunnali del 2017 riflettono le donne oggi meglio di qualsiasi stagione prima, tuttavia, c’è ancora molto lavoro da fare in termini di rappresentazione nelle immagini del settore. Il prossimo grande test per i grandi designer arriva in una settimana, quando il Fashion Month della primavera 2017 prende il via a New York. Speriamo che la pista continui a migliorare e diversificare andando avanti.

Target ha appena svelato la sua nuova linea di moda – e la sua Buona

Kohl’s Line di Lauren Conrad è (finalmente!) In espansione in più dimensioni