C’è una battuta nel nuovo film di Heather Graham Mezza Magia, oggi, che chiede: “Parliamo di uomini piacevoli, ma per quanto riguarda noi?” Considera che una dichiarazione di intenti per Graham, che ha scritto il film dopo anni di sentirsi come se dovesse vincere l’approvazione degli uomini per avere successo a Hollywood.

“Come attrice, pensi, voglio essere interpretato in un ruolo importante, e poi mi sentirò come se la mia vita avesse un significato”, ci dice. “Potresti ottenere dei bei ruoli, ma forse non potresti mai dire quello che realmente volere dire. Ti rendi conto, Oh, ho aspettato un uomo per darmi un’opportunità. Forse dovrei solo fare la mia opportunità e lanciare me stesso. “

Con Mezza Magia, questo è esattamente quello che ha fatto. Come star, sceneggiatore e regista, Graham voleva fare un film incentrato su tre donne che combattevano e, cosa più importante, contro il sessismo, le cattive relazioni e la bassa autostima. “Sta uscendo in un momento in cui le persone sono molto ricettive a questo argomento”, dice Graham. “Mi sento davvero fortunato e grato.”

Qui, Graham si apre su come una brutta rottura l’abbia spinta ad agire, perché desidera che non abbia mai letto una fiaba che sta crescendo, e più.

Le donne sono spesso gli oggetti in una fantasia maschile, gli oggetti del desiderio, al contrario di essere il protagonista. Invece, deve essere su cosa noi come e la necessità di sentirsi bene con noi stessi. Voglio vedere una storia in cui le donne hanno il potere, non solo le donne che sono state vittime e un eroe maschio deve salvarle.

Ecco perché penso che le fiabe in generale siano così deboli. Voglio dire, agli uomini non viene detto che se ti aspetti che qualcuno ti salvi e vivrai per sempre felici e contenti. Vorrei non aver mai visto nessuna di quelle stupide fiabe perché poi ti aspetti che il ragazzo che incontri sia tutto per te. Non pensi, No, ho bisogno di rendere grande la mia vita, e ho bisogno di sentirmi bene con me stesso come una persona sola. Non posso fare affidamento su Prince Charming.

Lo stesso vale per le opportunità di carriera. Ti rendi conto, Oh, ho aspettato un uomo per darmi un’opportunità, ma forse dovrei semplicemente creare il mio e lanciare me stesso. Ho iniziato a sviluppare cose per me da recitare anni fa, ma ho avuto un sacco di problemi nel farle produrre. Ecco dove è il mio film Mezza Magia è nato: ho scritto questo film come una reazione a 10 anni di ottenere detto no.

Stavo attraversando una rottura quando ho iniziato a scrivere la sceneggiatura, e volevo solo ridere di alcune delle mie decisioni sbagliate in passato. Volevo ridere delle cose che avevano fatto i miei amici. Volevo ridere di essere in questa attività sessista e cercando di fare film sulle donne. Voglio dire, la gente mi direbbe: “A nessuno importa delle storie delle donne. Se vuoi fare un film, scrivi di un uomo”. E alcune persone mi hanno detto che erano donne! Non sono solo gli uomini! È il sistema. È risaputo che un film è più facile da decollare con un protagonista maschile. Alla fine sono diventato così frustrato che ho pensato “Bene, sto solo andando a scrivere un film e lo dirigo io stesso”.

melange-graham-mezza magic.jpeg
FOTO: Mezza Magia

Ecco cosa ho imparato, però: devi avere il cuore di un bambino e la pelle di un rinoceronte. Non puoi prenderlo sul personale quando le persone ti dicono che non sono interessati. La verità è che tutti hanno paura di correre rischi. Vogliono solo fare cose che sanno, cose che sono già state fatte. Perché pensi che ci siano così tanti sequel nei film dei supereroi? Ecco perché ero così appassionato di fare questo film. Ovunque andassi, se qualcuno fosse in finanziamento cinematografico, vorrei semplicemente chiederlo a riguardo. I miei manager scherzerebbero sempre con me che chiederei a chiunque! Fortunatamente abbiamo avuto un grande finanziatore che si è interessato davvero all’argomento, ma ci è voluto molto tempo. Una volta che abbiamo iniziato a girare il film, è stato davvero divertente e mi sono sentito davvero fortunato.

Una delle storie del film riguarda la sessualità. Sono cresciuto in una famiglia religiosa e mi è stato detto: “Stai andando all’inferno se hai un rapporto prematrimoniale”. Quindi sono cresciuto sentendo che il sesso fa paura. Ecco perché volevo includere una storia su una donna che imparava a sentirsi bene con la sua sessualità anche se era cresciuta con un senso di paura e vergogna per questo.

Il film tratta anche di fare scelte migliori, specialmente quando si tratta di chi scegliamo di essere intimi. Sicuramente alcune delle decisioni di appuntamenti che ho preso non sono buone. Ma celebriamo gli uomini buoni nel film, perché ci sono molti che si preoccupano davvero dei diritti delle donne. Si tratta di scegliere un partner che sia amorevole e gentile e che non scelga uno stronzo.

Un altro tema che è stato importante per me è trovare supporto da parte delle tue amiche. Riguarda la sorellanza. A volte le donne si uniscono attraverso la miseria condivisa, che è grande, ma è anche bello celebrarsi a vicenda. Avevo un gruppo di amici che si riunivano e facevano i desideri, accendevamo candele e facevamo rituali. Uno dei miei amici desiderava sposarsi e avere figli, e poi lo fece. Volevo fare un film, e l’ho fatto. Era solo una piccola energia potente, perché quando ti ritrovi con i tuoi amici e desideri che i loro sogni si avverino e viceversa, è piuttosto potente.

erica graham-angela-Kinsey-stephanie-beatriz-mezzo-magic.jpeg
FOTO: Momentum Pictures

Penso che siamo stati educati come donne a sentire che non c’è abbastanza successo per andare in giro, che le donne sono i nostri concorrenti, invece di dire: “Abbiamo una sorellanza, e le donne sono lì per sostenersi a vicenda”. Se guardi tutte le donne che sono venute fuori a proposito di molestie sessuali, è stato di grande aiuto perché molte donne volevano essere lì l’una per l’altra. Ti senti molto più donne che si supportano a vicenda ora più che mai. Sta solo avendo fede e questa convinzione che ci siano abbastanza cose buone da girare. Si tratta di celebrare noi stessi e celebrarci a vicenda. Le donne sono i nostri alleati, non la nostra competizione.

Il che mi riporta al mio film: le storie femminili sono le storie più fresche là fuori, e ci è stato negato l’accesso a raccontarle per così tanto tempo. Mi piace guardare storie di donne alle quali posso relazionarmi e che cosa stanno vivendo. Le commedie romantiche non sono facilmente relazionabili la maggior parte del tempo, quindi è il momento di cambiarle.